Riduzione base imponibile per il calcolo di IMU e TASI

By 6 giugno 2016News
Riduzione base imponibile per il calcolo di IMU e TASI

Il comma 10 dell’art 1. Della legge 208/2015 (legge di stabilità 2016) ha introdotto modificazioni riguardanti la base imponibile per il calcolo di IMU e TASI la quale viene ridotta al 50% per le unità immobiliari concesse in comodato da un soggetto ai parenti in linea retta entro il primo grado (genitori e figli), dai quali viene destinata ad abitazione principale.

Presupposto

Per usufruire del beneficio che decorre dal 1 gennaio 2016 è necessario che:

  • Il contratto sia registrato;
  • Il comodante non possieda altri immobili in Italia. Deve inoltre risiedere anagraficamente e avere la dimora nello stesso comune dove si trova l’immobile oggetto di comodato.

L’agevolazione si applica anche se il comodante possiede un altro immobile, purché situato nello stesso comune di quello concesso in comodato e costituisca abitazione principale. Inoltre nessuno dei due immobili può appartenere alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9.

Nel caso in cui il Comodante possiede tre abitazioni, per il calcolo delle imposte bisogna utilizzare la base imponibile ordinaria.

Dott. Marco Palano 06/06/2016

X
X